I NOSTRI CONSIGLI

Sitarama Prodotti Naturidea

Avere capelli grassi può diventare molto seccante, perchè a causa di un eccesso di sebo risultano oleosi e unti. Questa situazione è dovuta per la maggior parte a causa di sbalzi ormonali, all'inquinamento atmosferico e alla mal nutrizione. Il primo caso soprattutto se è genetico deriva dal testosterone che causa atrofia al bulbo pilifero, aumenta la produzione di sebo e accelera così la caduta del capello perchè gli toglie vitalità e quindi bisogna rivolgersi al medico di fiducia per trattare la situazione clinicamente. Può derivare anche da periodi stressanti e di agitazione amotiva. Il secondo caso è ambientale e si può combattere lavando spesso i capelli, anche quotidianamente però senza abusare di shampi aggressivi. La causa della malnutrizione invece si può risolvere cercando di mangiare sano e naturale, assicurandosi di avere il giusto apporto di proteine solforate e sali minerali. Il sebo in condizioni normali serve a lubrificare il capello e a rivestirlo per proteggerlo dalle aggressioni esterne, ma quando la produzione diventa eccessiva esso di accumula tanto da togliere le sostanze nutritive al bulbo, togliendo salute e forza al capello. Inoltre possono giungere anche altri problemi come la forfora o la psioriasi che provocano la caduta dei capelli. Ecco 2 accorgimenti utili per diminuire il problema: Fare lavaggi frequenti, in alcuni casi quotidiani, solo con uno shampoo delicato. La cosa importante è utilizzare uno shampoo con tensioattivi non aggressivi, perchè se lo shampo è troppo sgrassante, che elimina tutto il sebo del cuoio capelluto, costringe le ghiandole sebacee ad incrementare di nuovo la produzione di sebo, quindi peggiorando la situazione. I migliori shampoo sono quelli in olio o quelli che fanno poca schiuma. Comunque consigliamo di diluire sempre il prodotto prima di utilizzarlo. Vedrete la differenza e lo shampo durerà di più! Un altro buon consiglio da seguire è durante la fase di asciugatura: tenete sempre il phon ad una distanza di 30 cm o asciugare con aria fresca, così da evitare che l'aria troppo calda sciolga il sebo, accentuando il problema. Per chi ha questo tipo di capelli, sempre meglio evitare di passare spesso le mani tra i capelli o di spazzolarli eccessivamente, al fine di evitare la diffusione del sebo lungo tutto il capello.   Quindi cercate shampii delicati, utilizzate integratori alimentati specializzati e seguite questi consigli per avere dei miglioramenti! TROVI QUI anche un rimedio della nonna contro il capello grasso   Leggi anche l'articolo sulla perdita dei capelli
Array

La leggendaria regina assiro babilonese Semiramide è stata una delle prime regine a creare cosmetici traendoli dalle piante aromatiche e fitocosmetiche che si coltivavano sui bellissimi giardini pensili di Babylonia. Questa bellissima regina si prenderva molto cura della sua bellezza e soprattutto dei suoi capelli, facendo il bagno nella birra proprio per rendere la pelle elastica e fresca e, soprattutto, per rinforzare i capelli, rendendoli sani e luminosi.   Capiamo perché può essere utile sciacquare i capelli con la birra:   La birra contiene orzo, luppolo e lievito che hanno proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antiossidanti, oltre ad apportare proteine e Vitamina B e sali minerali che nutrono e proteggono la chioma, contrastando l'alopecia, causa di perdita dei capelli. Inoltre lo zucchero naturalmente contenuto dentro la birra aiuta a riparare e a chiudere le cuticole lasciando ai capelli molta lucentezza. La birra quindi risulta utile in caso di dermatite e pruriti a causa del sebo in eccesso e dona lucentezza e morbidezza alla chioma.   Ecco per voi il trattamento di Semiramide per essere anche noi regine: Dopo aver lavato i capelli con lo shampoo, mettere la birra direttamente sulla testa e massaggiare il cuoio capelluto, distribuendola dalle radici alle punte dei capelli. Lasciare in posa per dieci minuti poi sciacquare con acqua. Trattamento da fare per almeno 30 giorni ogni volta che si lava i capelli.  
Array

La famosa e potente regina d’Egitto usava curarsi con rimedi naturali e il suo fascino è diventato una leggenda nei secoli.   Questa maschera rende i capelli morbidi, luminosi e sani, contrasta prurito, forfora, dermatite, pelle unta e ancor meglio la caduta dei capelli.   Gli ingredienti? - aloe vera (estrai il gel direttamente dalla foglia della pianta) - olio essenziale di sandalo - olio di semi di vinacciolo   Il procedimento?   Semplicissimo! Frulla il gel dell’aloe con un frullatore ad immersione e conservalo per 2 settimane in frigo in un contenitore ermetico.   * Applica il composto del gel direttamente sul cuoio capelluto, massaggiando bene. Ciò aiuterà a contrastare la dermatite e la forfora, grazie alle vitamine A, C ed E e al potere antinfiammatorio e lenitivo dell’aloe, sfruttando anche la sua azione antibatterica ed antisettica. * Diluisci 3-4 gocce di olio essenziale di sandalo in 2 cucchiai di olio di semi di vinacciolo e distribuisci il tutto sopra, massaggiando per qualche minuto con i polpastrelli. * Lascia agire la maschera per capelli per almeno 15 – 20 minuti prima di risciacquare con il solito shampoo. * Utilizza questa maschera per 2 settimane a giorni alterni per trarne tutti i benefici.    
Array

Nel periodo di autunno e in primavera (nei cambi di stagione) notiamo molti più capelli nella spazzola che in altri periodi. Perchè? Cio è anche in un detto degli nonni : "Cadono i capelli come cadono le foglie!" Ed in effetti l'autunno porta con sé valanghe di capelli... e noi ci preoccupiamo molto. Ci sono anche altre situazioni che fanno cascare i capelli. - Quando viviamo in un periodo di stress - Quando facciamo cure con certe medicine - Quando abbiamo squilibri ormonali o tiroidei - Quando c'è mancanza di vitamine e zinco   Ma quanti capelli dovrebbero cadere giornalmente?  Fino a un centinaio di capelli al giorno rientra nella normalità, la quantità comunque dipende dal ciclo di vita del capello che di media è fino ai 7 anni e il cui follicolo produce fino a 20 capelli prima di deperire. Gli uomini però perdono più capelli rispetto alle donne in condizioni naturali. I sintomi della caduta non naturale dei capelli si possono riscontrare in alcuni segnali: - il prurito - la forfora - capelli grassi - dolore al cuoio capelluto   Come prevenire la caduta dei capelli? Importante è avere una dieta equilibrata con vitamine, minerali e proteine per far migliorare la circolazione nel bulbo pilifero. Inoltre evitare certe situazione che possono danneggiare i capelli, come il phon, le piastre, le tinture chimiche, le decolorazioni, i colpi di sole e prodotti con molti siliconi e parabeni. Attivare sempre il cuoio capelluto facendo un bel massaggio con le dita per circa 5 minuti quando vi lavate i capelli e fare anche maschere naturali con ingredienti alimentari. Trovate qui una maschera fai da te ricostituente a base di miele e uovo : http://www.sitarama.com/prodotti-naturali/i-nostri-consigli/maschera-ricostituente Leggi anche l'articolo sui CAPELLI GRASSI  
Array

Sitarama vi consiglia di utilizzare con ogni vostra applicazione di Hennè questo fantastico Balsamo Ristruturante, perchè ha molteplici funzioni:  - è a base di Henné e olio di cocco e lascia la capigliatura morbida e facile da pettinare e da mettere in piega. - dà nutrimento a tutto il fusto capillare dalla radice fino alle punte ed evita che i capelli rimangono secchi. - Lasciando la capigliatura a lungo soffice, lucente e facile da pettinare, da usare anche per i ricci più ribelli.  Potete utilizzare una noce di prodotto alla vostra pastella di henné e acqua calda prima dell'applicazione dell'hennè e potete usarlo come Balsamo tradizionale per rimuovere le particelle della polvere di Henné.  Questo prodotto è delicato e privo di PARABENI, SLS e SLES.  clicca qui per acquistare:   http://www.sitarama.it/dettaglio-ricerca/shampoo-e-balsamo/balsamo-ristrutturante-a-base-di-henn-eacute-e-cocco
Array

Se il vostro sogno è quello di ottenere capelli scuri senza ricorrere alle tinte chimiche, quello che fa per voi è sicuramente l' Henné Color Polvere Nero. Esso si chiama Indigo, una macinazione delle foglie della pianta Indigofera Tinctoria, ed è comunemente chiamato hennè nero, in quanto rilascia una colorazione molto intensa e profonda, adatta a scurire i capelli, ma dalle proprietà benefiche dell'hennè. Trattandosi di una colorazione tono su tono, è consigliato a chi parte già da una base scura, non adatto quindi a capelli bianchi, biondi o decolorati. Anche l'Indigo, come l'hennè, non penetra all'interno del fusto capillare, lo inspessisce e rafforza in quanto aderisce al capello come una pellicola protettiva.   La nostra polvere Henné Nero è una miscela di Lawsonia Inermis finemente setacciata con indago.    Fin dalla prima applicazione vedrete i vostri capelli più corposi e lucenti, dal colore del tutto rinnovato e ricco di riflessi. Hennè Color, oltre ad essere l'alternativa più naturale alle tinte chimiche, è un vero e proprio trattamento di bellezza per i vostri capelli, ideale per chi ha capelli fini e deboli, spenti e opachi, che tendono a spezzarsi.
Array

* Che cosa è esattamente il Sisal? Il Sisal è una fibra vegetale ricavata dall´agave messicana, pianta grassa della famiglia delle Agavaceae, originaria dello Yucatàn in Messcio. La fibra tessile è utilizzata per costruire corde, spago, cesti, tappeti, cappelli ed altri manufatti artigianali. E´ molto resistente, fonoassorbente, antistatica. * Come viene lavorata? Il Sisal viene lavorato a mano. La fibra estratta dalle sue foglie (detta sisal) è utilizzata per la costruzione di corde, cesti,cappelli, tappeti e altri manufatti artigianali. Le foglie, dopo essere state battute con un maglio di legno, vengono distese su un asse inclinato e con una spatola manovrata a due mani strofinate vigorosamente per cacciar via la materia cellulare acquosa e lasciare le sole fibre. Queste poi, asciugate, si cardano e vengono lavorati i prodotti, per lo più spaghi e cordami per uso industriale ed agricolo, ma anche per la produzione di tessuti, di sacchi, tappeti, amache, spazzole ed altro. Il Sisal (fibra di agave) è quindi molto apprezzato sia per la sua biodegradabilità, sia per la sua resistenza e il suo aspetto. E´ un prodotto completamente naturale per il benessere, la cura e la bellezza del tuo corpo. NON TESTATO SUGLI ANIMALI.   Potete acquistare cliccando ai prodotti Sisal
Array

  * Che cosa è esattamente la Loofah? La Loofah è una fibra al 100% naturale che viene ricavata dall´omonima pianta nativa d elle regioni sudamericane. Al genere loofa (o luffa) appartengono diverse specie e molte varietà locali. Quelle coltivate per la produzione di spugne sono la Loofah acuntangulata che dà frutti con scanalature longitudinali e la Loofah aegyptica(L.cilindrica) i cui frutti invece sono più compatti e duri e hanno un diametro uniforme e regolare. La Loofah è una pianta rampicante che va seminata verso la fine di marzo, che richiede molta acqua, e quindi di irrigazioni frequenti e abbondanti.   * Come viene lavorata? Quando i frutti sono maturi si seccano e si possono raccogliere. A questo punto vengono separati i semi che si trovano al suo interno. Quindi si procede alla pelatura, che consiste nell´immergere i frutti in acqua per permettere all´epicarpo(buccia) di ammorbidirsi, così da poter essere asportata con facilità. Una volta pelati i frutti vanno fatti essiccare al sole, in modo che il successivo lavaggio in acqua rimuova gli eventuali ultimi residui di polpa e di buccia. A questo punto avviene la cernita del prodotto e infine il confezionamento in diverse forme.   * Perchè la Loofah è utile nella salvaguardia dell´ambiente? La Loofah è una valida alternativa alle spugne di mare e a quelle sintetiche per l´igiene della persona, le quali provocano danni all´ambiente. Per le spugne di mare, infatti, la loro pesca altera l´equilibrio dell´ambiente marino oltre che a deturpare la specie(se colte durante il fermo biologico, di cui hanno bisogno per popolare la specie). Per le spugne sintetiche si parla di materiali inquinanti. La Loofah oltre ad essere vegetale, è anche completamente biodegradabile, il che implica un notevole risparmio sia per chi la utilizza, dato che dura molto a lungo e si presta a molteplici utilizzi, sia per la salvaguardia dell´ambiente in termini di quantità di rifiuti risparmiati. Potete trovare i prodotti in “Loofa” Sitarama a questo link: http://www.sitarama.it/dettaglio-ricerca/spugne-naturali; La Loofah è quindi un prodotto completamente naturale per il benessere, la cura e la bellezza del tuo corpo. NON TESTATO SUGLI ANIMALI.   Potete acquistare cliccando ai prodotti Loofah
Array

• Henna la pianta (Lawsonia Inermis) L’Henné è un arbusto orientale usato fin dai tempi antichi e deriva dalla famiglia delle Lythraceae, piccola pianta spinosa dell’altezza di un metro che cresce nelle regioni d’ Arabia, India orientale, Iran, Marocco e altri paesi tropicali. Dalle sue foglie e dai rami essiccati e macinati si ricava una polvere giallo-verdastra utilizzata come colorante naturale. Grazie alle sue proprietà mediche e non tossiche, l’hennè è una materia prima naturale tanto ambita.   • Henna: tra fiori e lenzuola Il culto del profumo era importante in molte civiltà orientali e l’henna era molto utilizzato per il profumo dei suoi fiori bianchi. Questo odore allettante rilascia un ricca ed equilibrata sensazione ed il profumo sembra riunire le fragranze di Boronia, Gelsomino e Rose e una nota di Reseda. Mentre la foglia fresca di hennè non rilascia alcun odore, anche se schiacciata; la polvere ottenuta è sempre stata estremamente apprezzata per dare dei bei riflessi rossi ai capelli. Nell’antichità le bellezze egiziane come Cleopatra e le donne della sua corte utilizzavano hennè nero, ottenuto a partire da Henna foglie.    foto di una pittura egizia di Ramsete II                    • Henné e Antichità L’Henné è un arbusto orientale noto fin dall’antichità per i suoi benefici. Il suo uso è molto antico ed usato sia dalla religione, che dalla magia per la cura e la bellezza. Uno studio sulla mummia del Re Egiziano Ramsete II, gli archeologi trovarono che i suoi capelli erano stati tinti con l’ Henna. Nell’antichità l’Henné è stato utilizzato in due forme: il profumo ottenuto dai suoi fiori e la tintura che deriva dalle sue foglie essiccate e macinate. LE SUE VIRTÙ TERAPEUTICHE • Henna e Occidente La diffusione de l’Henné in tutto il mondo è avvenuta grazie all’Islam, dall’Africa, al Medio Oriente fino all’Asia e all’Indonesia. Gli uomini musulmani infatti possono utilizzare l’hennè come tintura per i capelli e anche per le loro barbe. Questo è considerato Sunnah, una tradizione lodevole del profeta Mohammed (SAaS). Mentre le donne musulmane si tingono anche le unghie, le mani e anche i piedi con l’henné. In particolare per i periodi belli come i matrimoni e le nascite.In Occidente l’Henna è ricomparso ed è diventato un prodotto per la colorazione dei capelli molto apprezzato dai parrucchieri e dai professionisti. Questa rinascita è dovuta anche ai consumatori che hanno ricominciato ad avere interesse per il naturale.    • Henna e capelli Henna è stato usato come una tintura cosmetica per capelli per 6000 anni. Le proprietà de l’Henné fanno di questa pianta una materia prima naturale di prima scelta. L’Henné è un vero e proprio trattamento di bellezza per i capelli, ha la capacità di rinvigorire e rinforzare i capelli, dona volume e protegge dalle aggressioni atmosferiche avverse, avvolgendo ogni singolo capello con una pellicola colorata, così da ingrossare, dare corpo e fortificare anche il capello più fine.L’Henné rinforza i bulbi, rende i capelli più lucidi e corposi e con l’uso prolungato risolve anche i problemi delle doppie punte.   E’ anche un efficace agente anti seborrea ed è un beneficio per le persone che soffrono di psoriasi e dermatite.Secondo analisi di laboratorio, l’henné avrebbe anche virtù antimicotiche e astringenti. L’Henné è un prodotto vegetale e naturale al 100%, è biodegradabile al 100% e non è testato sugli animali. Salva Salva Salva Salva Salva Salva
Array

Henné Neutro, conosciuto anche come Cassia Obovata, è l'erba curativa usata per trattare i capelli trattati chimicamente o sottili e per ottenere naturalmente capelli forti, voluminosi e lucidi. Già dopo il primo utilizzo, il fusto del capello risulta molto più corposo, spesso e lucido. Rimedio naturale per i capelli sfibrati, ha proprietà antifunginee e antibatteriche In particolare: L'Henné Neutro (Cassia Obovata), usato principalmente come rimedio naturale per i capelli sfibrati e fini e affetti di forfora per le sue proprietà antifungine e antibatteriche, viene spesso aggiunto alla miscela Henné Rosso (Lawsonia Inermis) – Henné Nero (Katam) per ottenere varie tonalità di castano.  L'Henné Neutro, usato con costanza, ridona luminosità, morbidezza, forza e volume ai capelli danneggiati, sfibrati e deboli. Sui capelli grassi, la Cassia Obovata svolge un'azione seboequilibrante. Utilizzato come rimedio naturale per i capelli sfibrati, l'henné neutro aiuta a contrastare l'impoverimento del fusto e l'indebolimento della chioma. La Cassia Obovata: aiuta a purificare il cuoio capelluto è un vero trattamento seboequilibrante se usato con costanza ripristina il pH del cuoio capelluto cura l'eccesso di sebo, la forfora e l'irritazione.  è un disciplinante efficace, lascia i capelli morbidi e voluminosi e dà maggiore corposità ai capelli fini. incentiva la crescita dei capelli. Raccomandato per: curare i capelli sfibrati, rovinati rafforzare i capelli deboli dare volume ai capelli fini, sottili Colorazione: - Riflessante biondo sui capelli chiari - Si può usare in un mix assieme all'Hennè Rosso ed all'Hennè Nero per ottenere varie tonalità di castano - Si può usare in un mix assieme all'Hennè Nero per ottenere tonalità di biondo cenere, quando applicato su capelli chiari
Array

Cerca per Tags


album di Sitarama che racconta le proprietà di alcuni ingredienti e cibi per i capelli

Pubblicato da Sitarama su Lunedì 3 settembre 2018
Sitarama Prodotti Naturena